È arrivato il momento di scrivere la tesi di laurea?

IMG_20210402_110634892_HDR

È arrivato il momento di scrivere la tesi di laurea?

Sei di fronte ad un nuovo inizio: come scrivere la tesi di laurea?

Ecco qualche consiglio utile per iniziare a preparare la tua tesi.

Come scegliere il relatore della tesi?

Se hai già un’idea precisa dell’argomento che vuoi trattare, puoi rivolgerti al professore che tiene un corso su quella materia. Se invece non hai in mente un tema preciso, fai una lista dei corsi che ti sono piaciuti di più, ce n’è qualcuno che ha trattato argomenti che ti hanno coinvolto di più? Considera inoltre i pro ed i contro dei professori dei tuoi corsi preferiti: tieni presente che i professori più rinomati probabilmente non potranno seguirti personalmente, ma ti faranno seguire dai loro assistenti perciò potresti ritrovarti a gestire la tua tesi unicamente con loro.

Come decidere l’argomento della tesi?

Se nel tuo piano di studi hai incontrato un tema che ti ha interessato particolarmente, o se c’è un modulo specifico che ti piacerebbe approfondire, sei già sulla buona strada! Parlane con il tuo relatore per capire che tipo di approfondimento è richiesto e per verificare se la quantità di materiale da elaborare è in linea con il tempo che hai a disposizione. Avere un argomento stimolante da approfondire ma un’enormità di materiale da elaborare potrebbe rivelarsi problematico da concretizzare.

Se invece non hai idea dell’argomento da affrontare, chiedi consiglio al tuo relatore: potrebbe chiederti di approfondire un aspetto di un tema su cui sta facendo ricerca oppure consigliarti un tema trattato in uno dei suoi corsi. Questo potrebbe rivelarsi un modo per scovare un tema interessante a cui non avevi pensato prima.

Che tipo di tesi vuoi scrivere?

Vuoi lavorare su del materiale già esistente, oppure sviluppare una teoria da zero? 

Se vuoi paragonare i testi di studiosi autorevoli, puoi scrivere una tesi compilativa in cui fare una rassegna storico-critica rispetto ad un argomento già esistente.

Se invece vuoi sviluppare una tua teoria, dovrai elaborare una tesi di ricerca (o sperimentale) analizzando una tematica con ottica nuova e personale.

Come impostare la struttura della tesi?

Analizza i tuoi appunti, raggruppa i punti salienti da trattare e poi dai loro un ordine logico con una scaletta che rispecchi la struttura complessiva della tesi. 

Per farlo ti suggeriamo di porti delle domande sui nessi logici che collegano gli argomenti, per far sì che risultino chiari anche ai professori che leggeranno la tesi: così riusciranno a seguire le tue argomentazioni e troveranno la tua tesi più scorrevole.

Ecco un esempio di struttura istituzionale di una tesi di laurea:

  • Frontespizio
  • Indice o Sommario
  • Introduzione
  • Corpo del testo
  • Conclusioni
  • Bibliografia
  • Eventuali appendici

Speriamo con queste indicazioni di averti fatto superare il ‘blocco dello scrittore’ e che tu sia arrivato a questo punto con qualche spunto utile per partire.

Penna (e pc) alla mano, forza e coraggio, e… fai della tua tesi un capolavoro!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn