Il 21 marzo 2021 abbiamo compiuto 30 anni.

Raccontare questo tempo in poche righe è compito assai arduo. E allora proviamo a farlo attraverso tre momenti che hanno inciso, e ci auguriamo incideranno, sulla vita della nostra cooperativa.

UNO: La storia della cooperativa Il Grappolo ha inizio il 21 marzo 1991. Prende forma in parole, idee e sogni di 11 persone, accomunate dal desiderio di mettere a disposizione del proprio tessuto sociale capacità ed entusiasmo. Idee che incontrano il bisogno dell’Amministrazione Comunale di allora e danno vita ad una collaborazione che ci porta fino ai giorni nostri. L’obiettivo è favorire l’inserimento lavorativo di persone in situazione di svantaggio.

DUE: Nel 2008, in piena crisi economica, Il Grappolo decide di gettare il cuore oltre l’ostacolo: investe sul proprio futuro, in una fase di grande incertezza e fragilità. Affianca agli storici assemblaggi meccanici la prima lavorazione di “dopo stampa”. Nel giro di pochi anni diventa service di riferimento per oltre 100 tipografie delle province di Lecco, Como, Sondrio, Monza-Brianza e Milano.

TRE: Nei primi mesi del 2019 dà vita all’e-commerce www.tesiok.it, servizio di stampa e rilegatura di tesi di laurea. Cambia mercato, si affaccia al mondo complesso e competitivo del web. E per la prima volta si rivolge direttamente ai privati. L’obiettivo è offrire un servizio su tutto il territorio nazionale, creando posti di lavoro e diffondendo, contestualmente, una cultura di solidarietà.


È del 2020, in piena crisi Covid, il nostro negozio online di vendita e personalizzazione di gadget: shop.ilgrappolo.org.

In trent’anni di storia sono cambiate molte persone, abbiamo incontrato visi e storie, le abbiamo fatte, in qualche modo, nostre. Ma non è cambiato il motivo che ci vede impegnati: abbiamo l’ambizione di contribuire a rendere il nostro territorio più accogliente ed inclusivo. Per questo motivo affrontiamo le sfide del mercato con coraggio, perché spinti da un’ideale forte.

Siamo una piccola realtà: oggi diamo lavoro a 14 persone e offriamo spazi per tirocini ed esperienze lavorative a persone che hanno bisogno di rimettersi in gioco, di trovare (o ritrovare) fiducia in loro stesse. Ci prendiamo cura degli altri attraverso il lavoro. Perché lavorare significa percepire uno stipendio e molto di più. Ci mette in relazione con gli altri, ci dà la possibilità di sperimentare le nostre capacità, di accettare le sconfitte e gioire per i successi, di imparare e insegnare, di spenderci per un’ideale e comprendere chi siamo. Non abbiamo paura di affermare che il lavoro ha una potente valenza terapeutica e riabilitativa. Ce lo insegnano questi nostri primi 30 anni di storia.

Apparteniamo a un territorio e lo viviamo. Siamo nati, e da sempre operiamo, a Oggiono, in provincia di Lecco. Siamo figli della bella e operosa Brianza, terra di piccola e media imprenditoria.

Proviamo ad essere attori e non solo spettatori. Per questo motivo abbiamo contribuito a dar vita a un centro diurno per persone disabili che accogliesse quanti non erano più in grado di sostenere un impegno lavorativo o esprimevano bisogni differenti. L’abbiamo pensato e avviato. Ora viene gestito da un’altra cooperativa sociale e siamo fieri di vederlo crescere e svilupparsi.

La crisi sanitaria, sociale ed economica che investe l’intero pianeta ci chiama, una volta di più, a trovare soluzioni nuove, a reinventarci per stare sul mercato e continuare a perseguire i nostri obiettivi di carattere sociale.

Questi sono i nostri primi 30 anni di vita…